Possibili benefici per la salute della vitamina D

1) Vitamina D per ossa sane
La vitamina D svolge un ruolo fondamentale nella regolazione del calcio e nella manutenzione dei livelli di fosforo nel sangue, due fattori estremamente importanti per mantenere le ossa sane. Abbiamo bisogno di vitamina D per assorbire il calcio negli intestini e recuperare il calcio che altrimenti sarebbe escreto attraverso i reni.

La carenza di vitamina D nei bambini può causare rachitismo, una malattia caratterizzata da un aspetto gravemente arcuato provocato da una mineralizzazione compromessa e un ammorbidimento delle ossa.

Negli adulti, la carenza di vitamina D si manifesta come osteomalacia o osteoporosi. L’osteomalacia provoca una debole densità ossea, debolezza muscolare e spesso provoca piccole fenomeni pseudo-fratture della colonna vertebrale, del femore e dell’omero. L’osteoporosi è la malattia ossea più comune tra le donne in età post-menopausa e gli uomini più anziani.

2) Riduzione del rischio di influenza
I bambini che hanno somministrato 1.200 UI di vitamina D al giorno per 4 mesi durante l’inverno hanno ridotto il rischio di infezione da influenza A di oltre il 40% .2

3) Riduzione del rischio di diabete
Diversi studi osservazionali hanno mostrato una relazione inversa tra le concentrazioni di vitamina D nel corpo e il rischio di diabete di tipo 2. Nei diabetici di tipo 2, i livelli insufficienti di vitamina D possono avere un effetto negativo sulla secrezione di insulina e sulla tolleranza al glucosio.3 In un particolare studio, i neonati che hanno ricevuto 2.000 UI / die di vitamina D hanno avuto un rischio minore del 88% di sviluppare il diabete di tipo 1 Età di 32 anni.

4) Neonati salutari
I bambini con pressione sanguigna normale che sono stati somministrati 2.000 UI al giorno hanno significativamente ridotto la rigidità della parete arteriosa dopo 16 settimane rispetto ai bambini che hanno ricevuto solo 400 UI al giorno.

Il basso livello di vitamina D è stato anche associato ad un rischio e alla gravità più elevati delle malattie infantili atopiche e delle malattie allergiche, tra cui l’asma, la dermatite atopica e l’eczema. La vitamina D può migliorare gli effetti antinfiammatori dei glucocorticoidi, rendendola potenzialmente utile come terapia di supporto per le persone con asma resistente allo steroide.